Federico Maria
Malferrari Pinchetti

Avvocato e socio fondatore dello studio

Competenza specifica nel diritto civile con particolare riferimento alle problematiche di recupero crediti, diritto societario, diritto civile, responsabilità contrattuale ed extracontrattuale e diritti reali, diritto agrario e diritto vitivinicolo.

Curriculum Vitae

Esperienza lavorativa

  • dal 2021 è Cassazionista
  • da marzo 2018 è Presidente presso A.C.N. Service S.r.l. – Agenzia pratiche automobilistiche
  • da maggio 2013 è Consigliere con mansioni di Consulenza legale stragiudiziale presso Automobile Club d’Italia – Ente Pubblico non economico
  • da settembre 2006 è Titolare dello Studio Legale Federico Maria Malferrari Pinchetti
  • da ottobre 2004 a settembre 2006 è Praticante avvocato con mansione di redazione atti e partecipazione udienze presso lo Studio Legale Corica

Istruzione e formazione

  • da ottobre 1999 a settembre 2003 – Laurea in Giurisprudenza presso il Libero Istituto Universitario Carlo Cattaneo – LIUC

  • da settembre 1994 a giugno 1999 – Diploma scuola superiore presso Liceo Linguistico Giacomo Leopardi

Altre informazioni

  • 2021–2022 – Cerimoniere Lions Host Novara
  • 2018-2020 – Membro commissione distrettuale Lions International
  • 2016 – Socio Lions Club Novara Host
  • 2009-2012 – Presidente onorario “Associazione Sportiva Biandrate Millennium”
  • 2008-2009 – Segretario Rotaract Club Valticino di Novara
  • 2005-2009 – Socio Rotaract Club Valticino di Novara

Abstract della tesi

Autore: Malferrari Pinchetti Federico Maria

Data: 28/10/2003

Titolo: Le esperienze di composizione extragiudiziale delle controversie di consumo e di utenza nei Paesi Europei: indicazioni per il legislatore italiano

Relatore: Vaccà Cesare

Correlatore: Crocitto Rita

Abstract:

La “Carta Europea di protezione dei consumatori” approvata da parte dell’Assemblea consultiva del Consiglio d’Europa nel 1973 nasce dalla tendenza dei Paesi a capitalismo avanzato ad istituire controlli sulle attività imprenditoriali al fine di tutelare al meglio la posizione dei consumatori. Detta Carta considera il consumatore non più come un compratore e utilizzatore di beni e servizi ma come individuo interessato ai vari aspetti della vita sociale che lo possono direttamente o indirettamente danneggiare. In particolare l’obiettivo della Comunità Europea è quello di creare una tutela del consumatore a livello comunitario istituendo un Servizio per l’ambiente e la protezione dei consumatori e creando un comitato consultivo dei consumatori al fine di programmare una politica di protezione e d’informazione dei consumatori stessi. Nel 1985 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha dato avvio al cosiddetto ‘Guidelines for consumer protection’. Tale documento ha come scopo principale quello di delineare i diritti fondamentali dei consumatori eliminando ogni tipo di effetto negativo a danno di essi attraverso l’eliminazione dal mercato di prodotti pericolosi per la salute del consumatore. Nel piano di azione della Politica dei consumatori del 1990 vengono menzionate per la prima volta le associazioni dei consumatori che rappresentano i consumatori stessi a livello politico. Tali associazioni permettono di facilitare le forme di conciliazione con il ricorso degli utenti presso le camere di commercio alle diverse modalità di composizione extragiudiziale delle controversie eventualmente sorte. Oltre alle normali procedure conciliative individuate dal legislatore vi sono delle modalità differenti di composizione extragiudiziale delle controversie. Un primo modello si caratterizza dall’impegno delle imprese di approntare strutture idonee ogni qualvolta si verifichi un danno all’utente. Il secondo modello di procedura cosiddetto paritetico si caratterizza dalla composizione del conflitto direttamente ad opera del rappresentante delle associazioni di categoria a cui è iscritta l’impresa e del rappresentante delle associazioni dei consumatori. In questo studio verranno analizzate nel dettaglio le procedure di composizione extragiudiziale delle controversie di consumo e di utenza nei Paesi Europei.

Attestati